Perchè la zucca è il simbolo di Halloween?

Halloween è alle porte e molto spesso questa festa così  tanto distante dalla nostra cultura ci spaventa, perché non conosciamo le sue origini e le sue tradizioni. Vi siete mai chiesti perché la zucca è il simbolo di Halloween? Ve lo spieghiamo noi di Big Party!

Come ogni storia dell’orrore che si rispetti, è avvolta da un alone di mistero e magia, e la sua origine è irlandese;  l’Irlanda è un paese ricco di miti e leggende, ed è terreno fertile per storie di questo tipo. Si racconta che un uomo di nome Jack, residente in una piccola città a nord dell’Irlanda, fosse un poco di buono; aveva il vizio del gioco ed era un beone come pochi, ma era dotato di una straordinaria intelligenza.

La storia vuole che una sera, nell’unica bettola del paese ancora aperta, fosse entrato il diavolo in persona per bere un goccio. L’unico cliente presente nella taverna era lo stesso Jack, ovviamente ubriaco.
Dopo aver scambiato qualche parola, il diavolo rivelò la sua vera identità;  i due bevvero insieme, ma il diavolo, furbo ed in cerca di qualche nuova anima da prendere, accettò, a patto che fosse Jack a pagare.

Dopo aver bevuto Jack mise in dubbio che il diavolo fosse in grado di trasformarsi in qualsiasi cosa volesse. In questo modo lo imbrogliò e lo fece trasformare in una moneta per pagare il conto. Prima che il diavolo riuscisse a riprendere la sua forma normale Jack prese la moneta e la mise in tasca, proprio accanto alla croce che portava con sé, per impedirgli di ritornare come prima.

Il diavolo allora pur di liberarsi fece un accordo con Jack, promettendogli che lo avrebbe lasciato in pace per un anno; Jack accettò pensando che durante quell’ anno avrebbe cambiato vita andando in Chiesa, e chiedendo l’aiuto di Dio.
Durante quest’anno Jack condusse la vita di sempre, e non cambiò stile di vita; morì poco tempo dopo nella più completa solitudine.

Gli fu negato l’accesso al paradiso ma anche quello all’inferno;  infatti il diavolo, che voleva vendicarsi, lo costrinse a vagare per sempre nelle tenebre della terra come un’anima dannata, per vendicare lo scherzo che aveva ricevuto.

Cercando un posto per riposare e per rifocillarsi, Jack trovò un campo di zucche e ne iniziò a mangiare una; il diavolo per schernirlo gli lanciò un pezzo di carbone ardente dalle fiamme dell’inferno; Jack, grazie alla sua intelligenza tramutò lo scherzo in qualcosa di utile!
Prese il tizzone ardente, lo pose nella zucca che aveva aperto, fece dei buchi e lo trasformo in una lanterna per illuminare le tenebre nelle quali era costretto a vagare per l’eternità.

Ancora oggi pare che in quelle terre nel periodo di Halloween si possa vedere un uomo vagare nella notte con in mano una lanterna a forma di zucca, pronto a terrorizzare gli abitanti…

 

2 Commenti

  1. Avatar

    Non mi risulta corretto… per il fatto che in Irlanda si intagliavano le rape e non le zucche!
    Tra il 1846 e il 1848 a causa della grande carestia di patate gli irlandesi emigrarono in America, dove trovarono le zucche, che oltre ad essere belle e semplici da intagliare erano anche di uno dei colori che rappresentano la festa!

    • Marco Basile
      Marco Basile

      Hai ragione Tiziana, in realtà molte storie e leggende parlano di rape intagliate, e varie versioni della stessa leggenda di Jack o’ lantern sono poco chiare riguardo all’utilizzo della zucca o della rapa. In realtà pare sia solo una questione di etimologia della parola. Confermiamo però che l’uso della zucca si è sviluppato soprattutto in America.

Lascia un commento

Menu