A Capodanno no ai botti, si agli sparacoriandoli!

L’ultima notte dell’anno alla quale affidiamo desideri e buoni propositi per i mesi a venire può essere considerata per alcuni la “festa” per eccellenza.
Luccicante, glitterata e per alcuni versi eccessiva, la notte dell’ultimo dell’anno è il momento per esorcizzare i periodi avversi ed attirare le energie positive per il nuovo anno.

Secondo la tradizione per attirare la fortuna ed avere un nuovo anno propizio, bisogna disfarsi delle cose vecchie che hanno accumulato energie negative e “spaventare” gli spiriti maligni utilizzando i fuochi pirotecnici.

Il problema dei botti e dei fuochi d’artificio è che sono realizzati con materiali esplosivi e, sebbene siano controllati e progettati per essere sicuri al 100%, restano comunque pericolosi, soprattutto se vengono utilizzati dai bambini.

E se i botti ed i fuochi pirotecnici fossero sostituiti da qualcosa di sicuro e non potenzialmente pericoloso per i bambini?
A questo ci pensano gli sparacoriandoli per il Capodanno, che non sono pericolosi ma mettono gioia e possono essere usati anche dentro casa senza alcun problema.
E per quelli che proprio non vogliono rinunciare a creare bellissime coreografie, esistono anche gli sparacoriandoli con gittata fino a 20 metri, da usare esclusivamente in ambienti aperti.

Clicca qui e scopri tutti gli accessori per la festa di Capodanno!

Lascia un commento

Menu