I piatti in stile Vietri: un connubio tra eleganza e vitalità

Colori brillanti, disegni semplici, e tutta la bellezza delle pennellate che arricchiscono il tipico decoro. Sono questi gli elementi principali che ci hanno fatto innamorare della fantasia delle ceramiche di Vietri ed il motivo per cui abbiamo deciso di riportarlo in uno dei nostri coordinati party, con il coordinato Gourmet Vietri.
La forma dei piatti gourmet dona già molto stile alla tavola, ed insieme alla fantasia delle ceramiche Vietri formano un connubio perfetto tra eleganza e vitalità.

Le ceramiche di Vietri

I piatti Vietri hanno visto il loro boom a partire dal 1600, ma la loro “iniziazione” risale addirittura ai primi dell’anno 1000, quando alcuni monaci dell’Abazia di Cava dei Tirreni, iniziarono a produrre in grosse quantità l’arte già utilizzata su piastrelle dagli abitanti di Vietri sul Mare, a Salerno. Furono poi i tedeschi, arrivati in Campania nel 1900, ad arricchire con la loro arte quella già esistente e rinomata di Vietri.
Quindi è a loro, ed in particolare a Dölker con il suo asino stilizzato (che ricorda quello sardo), che dobbiamo lo stile tanto amato, rinomato e raffinato delle ceramiche di Vietri.

I nostri Gourmet Vietri

Praticamente identici ai più famosi piatti salernitani, tranne che per la piombatura che su quelli di carta diventa un effetto lucido, i piatti, i bicchieri, i tovaglioli del coordinato Gourmet Vietri, hanno la caratteristica di essere sicuramente più economici di quelli in ceramica, senza il rischio di scheggiarsi essendo in carta, ma allo stesso tempo di permettono di non dover rinunciare ad una tavola fine ed elegante e allo stesso tempo allegra e armoniosa.

Grazie allo stile dei gourmet, il bordo più largo del piatto permette composizioni ed impiattamenti da vero chef.

Provate ad utilizzarli in veranda, per una festa in giardino o perché no, una bella festa in piscina, seguendo alcuni nostri semplici consigli per un party indimenticabile.

Lascia un commento

Menu